Post

perché qui oggi io

ineluttabili contrasti

Immagine
Di abbagli 
ormai ne ho presi troppi,
tanti da consumare 
come un pasto veloce 
le diottrie di un vedente,
scivolose, dal sapore salmastro
Sono qui, 
appena posate sul catrame,
si dilatano  fra le ombre.
Mettere a fuoco  ormai
è sempre più difficile
i contrasti di luce fredda
nella lontananza dell'esilio
rendono più cieca, qualsiasi vista.
E' frustrante .
La mia mancanza vuota 
dall'accensione bloccata
Mi mordo i gomiti
uno ad uno nel  buio dell'eco
Un tempo vedevo lontano 
e correvo folle a fianco 
di un'immagine nitida, accesa
Oggi lontana, è imperscrutabile
qualsivoglia io cosa.
Spenta, come priva di ricarica.
Mi appare nel contrasto 
con la luce a fiocchi vitrei
sua Maestà, l'eterno
l'irraggiungibile, il buio pesto
che odora di zolfo 
fuoriuscito dalle tenebre.







Cipiglio

Immagine
La  foschia nella  brughiera
della mia mente 
non lascia il passo al sole .
e  si fa più insistente dentro  me.
La visuale di un tempo soleggiato
dove i raggi dell'aurora
facevano sbocciare le gemme ai rovi
appare ai miei occhi vitrei
oramai  fosca e cupa. 
Fa ritardare l’alba di un nuovo giorno
di speranza amica,
attenua lo splendore del mio mezzogiorno 
e anticipa lo sdegno dei miei temporali, 
rendendo opaca la profonda notte 
senza più una  luce
La mia ultima crisi,
devastante lo sconvolgimento finale. 
Tetra monotonia.  
Io, a lungo isolata, 
a provare un senso di solitudine, 
che mi attanagliava lo stomaco,
mi faceva contorcere, piegare, 
fino a cadere, senza forze.
Guardando oggi  dal volto della brughiera,
disegni di noi fatti di colori sgargianti 
giacciono sparsi sopra la terra incolta,  
sopra siepi nude e scarne
intrecciate fra le loro stesse spine 
e i vapori acquei intorno
scendono su di essi
inumidendoli per clima austero  e insistente.
Di quel che resta di noi
sono  scarabocchi sbiad…

andarsene.

Immagine
Le pareti che hai dipinto  piano piano si gonfiano  e i primi intonaci  cadono a terra. La casa è in vendita  e finirà  presto tutto come le cose che ho svenduto di mio, per te nel tempo. E mentre l'uva da tavola maturerà sulle vigne a sud io me ne andrò via per sempre.
§



Un Altro Posto Nel Mondo

Immagine
Un Altro Posto Nel Mondo Lo stupore che mi colse
quando lei mi disse: sono innamorata di te
dura troppo poco la vanità di sentirsi amati
un po' di gratitudine, poi voglia di fuggire via...
Non riesco a immaginare qualcuno
qualcosa che inizi
ho più dimestichezza con la fine
e non c'è niente che mi riporta indietro
Ci sarà un altro posto nel mondo
una strada che riparte da qui
ci sarà un altro istante nel tempo
per vivere tutte le vite possibili che volevo io
Un auto in lontananza sfocata dal sole
viene verso di me
il caso ci porge infinite possibilità
che non possiamo cogliere
e si perdono...
non serve a niente ormai guardarsi indietro...

tempo

Immagine
Finirà questo tempo .
Si porterà via tutto, l'anello dei ricordi dimenticati per andare avanti, il bracciale dai colori caldi che si sono sbiaditi nell'acqua clorata
e l'amuleto, bruciato fra il sale grosso e le fiamme della sventura patita.
Non ci saranno foto a memoria del vissuto ammalorato.
Avrei voluto tanto invecchiare insieme a te...


Ecco ho finito. Non giro più qui dentro.